Oggi parliamo di libri:

Vintage Lingerie – Historical Patterns & Technologies di Jill Salen

Amo la lingerie: è la mia passione e ne ho fatto il mio lavoro.

Quando posso cerco libri che ne parlino, sia tecnicamente che storicamente, se poi sono ricchi di foto ancora meglio. Peccato che la maggior parte di questi siano tutti in inglese e non esistano versioni tradotte nella nostra lingua.

Poco tempo fa ho comprato questo libro (in inglese, tanto per cambiare):

Vintage Lingerie – Historical Patterns & Technologies di Jill Salen

Il libro ha 128 pagine e costa £20.00 pari a circa €22,19

Dopo una breve introduzione dedicata al significato della parola lingerie e alla sua storia, più qualche spiegazione su come utilizzare il libro, eccoci arrivare al suo cuore: ogni capitolo è dedicato ad un capo di lingerie in un viaggio nel tempo che va dal 1850 al 1970.

Come apertura troviamo la foto del capo in questione in tutto il suo splendore, una descrizione dettagliata, dei cenni di storia e, dove è possibile un’altra foto da un’altra prospettiva o di un dettaglio.

Nelle pagine seguenti troviamo tutte le parti che costituiscono il modello riprodotte in scala compresi i dettagli. In tutto sono 26.

Poi ci sono altri due capitoli che non solo parlano di un capo di abbigliamento intimo ma sono dei veri e propri progetti, infatti, dopo una breve descrizione, troviamo una lista di cose che ci serviranno e la spiegazione passo a passo dell’esecuzione del capo e, come sempre a seguire, la riproduzione delle parti del cartamodello sempre in scala.

Seguono un capitolo dedicato alle tecniche, poi suggerimenti di approfondimento, indirizzi (internet) utili e un glossario.

 

Non è un libro per tutti, piacerà agli appassionati per le foto, molto belle, per la scelta dei capi, davvero stupendi e per di più conservati benissimo, piacerà anche a chi vuole cimentarsi a realizzare qualcosa in questo settore, che profumi di vintage.

Ma non è un libro per chi è alle prime armi.

Per poter realizzare uno di questi capi bisogna avere molta familiarità sia con le tecniche di confezione che, soprattutto, con quelle di modellistica.

Riprendere uno dei modelli dallo schema non è semplicissimo, bisogna anche ricordarsi che si sta lavorando con il sistema imperiale e non con quello decimale, quindi fare bene tutte le conversioni e poi, probabilmente c’è da rimetterci le mani se vogliamo fare qualcosa sulle nostre misure. Quindi, ribadisco, non è per neofiti.

Ma se sapete come muovervi ve lo consiglio. Rivedere questi reggiseni, queste brassiére, e gli altri capi di lingerie e poterli riprodurre è davvero bellissimo, infatti appena avrò un po’ di tempo a disposizione e potrò dedicarmi finalmente a creare qualcosa per me, voglio divertirmi a realizzare qualcosa da questo libro, soprattutto se riesco a trovare dei tessuti all’altezza.

Buona lettura!

 

P.s. se volete avere anticipazioni, leggere contenuti speciali e qualche piccolo vantaggio sugli acquisti, iscrivetevi alla newsletter 🙂


Carolina Gi

Stilista per formazione, artigiana per vocazione Tessuti, colori, materiali vari e le mie mani: sono l'attrezzatura che serve alla mente per dare vita al mio spirito creativo. Il mio sogno è far tornare l'amore per la sartoria, i bei tessuti, il buon taglio, in poche parole la qualità unita alla bellezza e alla volontà di essere e sentirsi uniche in un mondo che, purtroppo, tende sempre più all'omologazione e all'appiattimento. Scrivo del mio mondo e del mondo delle tante brave artigiane che mi capita di incontrare lungo il mio cammino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *